Il carrello è vuoto

IL profumo del vino

Il profumo del vino è indubbiamente un parametro determinante per stabilire la bontà del vino e per intuire quale abbinamento proporre con esso.

Capire e spiegare i profumi del vino è certamente difficile e solo una persona allenata alla degustazione è in grado di percepire le sfumature degli aromi e dei profumi. Siamo però convinti che non vi sia nulla di impossibile e che anche voi, con un po' di allenamento, possiate con il tempo iniziare a distinguere meglio i vari profumi.

Per prima cosa alcuni consigli pratici:

- Si avvicina il calice al naso e si inspira 2 o 3 volte intensamente facendo una piccola pausa tra una prova e l'altra.

- L'odore della mano non deve contaminare la nostra degustazione e quindi bisogna tenere il bicchiere dalla base o dallo stelo.

- Prima di annusarlo è buona norma far roteare un po' il vino nel bicchiere, in questo modo il vino rilascerà più facilmente tutti i suoi profumi.

- Per percepire meglio i profumi più sottili si assaggia il vino e successivamente si espira.

Nel corso di questo esame si respirano diversi profumi che dipendono da molti aspetti (conservazione del vino, invecchiamento, varietà dell'uva, ecc) quali:

PROFUMI PRIMARI Dipendono dalla varietà di uve scelte e dal terreno

PROFUMI SECONDARI dipendo dalla vinificazione.

PROFUMI TERZIARI dipendono dall'invecchiamento

Una caratteristica importante da analizzare nel corso dell'esame olfattivo è per l'appunto l'intensità. L'intensità è l'insieme dei profumi che il vino ci regala avvicinando il naso al bicchiere, e non sempre questi profumi riescono a regalarci un senso di piacere.

L'intensità si distingue in:

CARENTE: se i profumi sono lievi o addirittura assenti.

POCO INTENSO: se le sensazioni odorose sono scarse e poco percepibili.

ABBASTANZA INTENSO: i profumi sono discreti, delicati e a tratti fini.

INTENSO: nel caso in cui avvertiate chiare sensazioni odorose anche in modo netto.

MOLTO INTENSO: se il profumo è intenso e vi avvolge in un "caldo abbraccio".

Torna all'indice sulla degustazione. 

Regala il sapore di un pensiero

Altri articoli che potrebbero interessarti:
In cosa consistono le sensazioni morbide nel vino
Stiamo arrivando alla fase finale della degustazione e cioè all'esame gustativo, durante questa fase si valutano diversi aspetti tra cui la morbidezza, data da zuccheri, alcoli e polialcoli e la ...
Cosa valuta la degustazione orizzontale
In un precedente articolo abbiamo parlato di degustazione verticale, oggi parliamo della degustazione orizzontale per capire cosa si valuta e perché viene fatta. Abbiamo più volte detto che il ...
Come degustare il vino, esame visivo - La limpidezza
Come vi dicevamo una delle nostre aspirazioni è riuscire ad introdurvi nel fantastico e affascinante mondo del vino e della degustazione, in modo che possiate apprezzare al meglio i vini da noi s...
L’armonia complessiva nella degustazione
Dopo aver eseguito le tre analisi sensoriali della degustazione (visiva, olfattiva e infine gustativa), si passa alle conclusioni finali per descrivere l'armonia complessiva e lo stato evolutivo. ...

Seguici su FacebookSeguici su TwitterGuardaci su YouTubeSeguici su Google+

impara a degustare

Scopri le nostre Formule di Degustazione!

Un mese di Prova di Piacere di Vino Un mese di prova de La Dolce Vita

Iscriviti alla newsletter per ricevere in regalo la "Scheda di degustazione AIS" , lo "Schema di abbinamento Cibo-Vino" e rimanere sempre aggiornato.

Regala del vino
Porta un amico
Contattaci


Iscriviti alla newsletter per ricevere in regalo la "Scheda di degustazione AIS" , lo "Schema di abbinamento Cibo-Vino" e rimanere sempre aggiornato.