Il carrello è vuoto

Bevi con moderazione per evitare incidenti

Per Made in vino bere vino di qualità è uno dei piaceri della vita, ma ovviamente va fatto con moderazione, specie prima di mettersi alla guida, per non recare danni a se stessi e agli altri.

Oggi la legge italiana stabilisce a 0,5 grammi/litro di alcol nel sangue il limite oltre il quale il conducente viene considerato in stato di ebbrezza. Molti dicono che è troppo basso, altri che dovremmo portarlo a zero, lascio ad ognuno di voi la propria opinione, per noi è importante che esista un limite perché la vita, il bene più caro, va tutela.

Secondo l'ACI con un tasso alcolemico compreso tra 0,5 e 0,9 ci sono 11 volte in più le probabilità di causare un incidente, se il tasso supera i 1,5 sono addirittura 380! Le sanzioni previste in caso di infrazione variano a seconda del tasso alcolemico, vanno da un minimo di 500 euro ad un massimo di 6000 euro, dalla sospensione della patente per 3 mesi a 2 anni e nei casi più gravi è previsto addirittura l'arresto.

Quanto posso bere prima di guidare?

Ognuno di noi tollera e smaltisce l'alcol in modo diverso e non esiste una formula univoca e sicura che possa dirvi quanto si può bere per guidare senza incorrere in sanzioni o, cosa più grave, senza causare incidenti.

Si tenga comunque presente che in una condizione media, di un uomo di 70 Kg non a digiuno, si consiglia di non superare i 2-3 bicchieri di vino.

Se volete saperne di più e fare qualche prova andate su Corriere-Motori dove troverete un'applicazione che può aiutarvi.

Quanto tempo si deve aspettare per guidare dopo aver bevuto?

Ci sono molte leggende a tal proposito ma nella realtà non esiste nessun alimento in grado di velocizzare il processo di smaltimento dell'alcol.

In media possiamo comunque dire che, considerando che il nostro fegato smaltisce in media 6/7 gr di alcol all'ora e che un bicchiere di vino ne contiene in media 12, di norma per ogni bicchiere di vino bevuto oltre il limite, servono circa 2 ore per poterlo smaltire.

Per concludere invitiamo tutti a prestare attenzione a questi aspetti, se volete bere fatelo con moderazione cercando di bere poco ma di bere bene. Se poi proprio volete alzare il gomito fatelo quando non dovete guidare o al limite chiamate un taxi o chiedete ad un amico sobrio di portarvi a casa.

Regala il sapore di un pensiero

Altri articoli che potrebbero interessarti:
Metodo classico o champenoise
Il metodo classico o champenoise è un processo per la produzione del vino spumante. Il metodo classico è analogo e sinonimo al metodo francese champenoise, nome che deriva dalla zona in Francia...
Come riconoscere i difetti del vino
Oggi parliamo dei difetti del vino e di come riconoscerli. L'obiettivo è darvi gli strumenti per riconoscerli per poter contestare bicchieri o bottiglie di vino che vi spacciano per "buone" quand...
Vino e Autunno
I sapori di questo periodo tra ottobre e novembre che si trovano in giro per l'Italia, contemplano per esempio le castagne, i tartufi e ovviamente, l'opera enogastronomica si realizza abbinan...
La vinificazione del vino
La prima parte del processo di vinificazione è la fermentazione alcolica durante la quale gli zuccheri del mosto si trasformano in anidride carbonica, alcol e altri prodotti secondari. Una cosa ...

Lascia il tuo commento

Aggiungi il tuo avatar utilizzando il servizio gratuito Gravatar.COM


Codice di sicurezza
Aggiorna

Seguici su FacebookSeguici su TwitterGuardaci su YouTubeSeguici su Google+

impara a degustare

Scopri le nostre Formule di Degustazione!

Un mese di Prova di Piacere di Vino Un mese di prova de La Dolce Vita

Iscriviti alla newsletter per ricevere in regalo la "Scheda di degustazione AIS" , lo "Schema di abbinamento Cibo-Vino" e rimanere sempre aggiornato.

Regala del vino
Porta un amico
Contattaci


Iscriviti alla newsletter per ricevere in regalo la "Scheda di degustazione AIS" , lo "Schema di abbinamento Cibo-Vino" e rimanere sempre aggiornato.