A+ A A-

La storia dei vitigni: il Trebbiano

Vitigni trebbiano

Il Trebbiano è uno dei vitigni più antichi, risalente al periodo etrusco e conosciuto in epoca romana, fa la sua comparsa per la prima volta sui colli Romagnoli. E' un vitigno a bacca bianca che da vita a vino leggero e piacevole, nel corso dei secoli ha dato origine a diverse tipologie di trebbiano simili tra loro.

E' un vitigno con buone capacità di adattamento che lo hanno fatto diffondere in molte regioni dell'Italia, in alcune della Francia e in California, ha inoltre una alta produzione per ettaro, rendendolo così un prodotto particolarmente commerciale.

La vendemmia indicativamente viene fatta a inizio Ottobre e viene utilizzato per diverse decine di vini DOC sia bianchi che rossi, di cui 6 in purezza (solo trebbiano).

Il vino che ne deriva è alla degustazione tipicamente gradevole e discretamente neutro, il che lo rende indicato per essere "unito" con vini dalla maggiore "personalità".

Risulta inoltre particolarmente utilizzato per la distillazione e la produzione di ottimi brandy.

Nel tempo il ceppo originale del trebbiano ha dato origine a diverse tipologie/ceppi tra cui:
Grappolo Trebbiano

- Trebbiano Romagnolo: è il più antico ed è il vitigno con la maggiore diffusione in Europa. Coltivato prevalentemente in Romagna ma anche in Emilia, ha un grappolo ed un acino di medie dimensioni, il colore è verde-giallo-ambra.

- Trebbiano Toscano: è il trebbiano più diffuso in Italia, specialmente in Toscana, Umbria e Lazio. Grappolo e acino sono di medie-grandi dimensoni, il colore è verde-giallo o giallo-rosato.

- Trebbiano D'abruzzzo: come fa capire il nome questo vitigno è particolarmente diffuso in Abruzzo, il clima della ragione e l'abbondanza di zone collinari massimizzano le caratteristiche del vitigno. Grappolo e acino sono solitamente grandi di colore verde-giallo.

- Trebbiano Giallo: diffuso prevalentemente nella procincia di Roma, presenta un grappolo di medie dimensioni e acini sferici dal colore giallo dorato.

- Trebbiano di Soave: è tipico della zona di Verona e Brescia, il grappolo ha dimensioni medie così come l'acino.

- Trebbiano Modenese

- Trebbiano Spoletino

Vota questo articolo
(0 Voti)
madeinvino.com

Seguimi su Google+

Altro in questa categoria: « Il vino e le emozioni Vini d’Autunno »

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

Newsletters

Guida alla degustazione del vino

Iscriviti alla newsletter per ricevere in regalo "La bibbia del sommelier"

The World of

  1. Hot
  2. New
Cosa significa cuvee?

Cosa significa cuvee?

29 Ottobre 2013

Idee Regalo

Idee Regalo

30 Agosto 2013

La storia dei vitigni: il Trebbiano

Ultimi vini degustati

Search

Sign In or Create Account