Il carrello è vuoto

Le etichette del vino

Ogni bottiglia di vino porta con se un biglietto da visita, la sua etichetta. Questa etichetta viene usata per mostrare alcune delle caratteristiche del vino e per incuriosire il possibile compratore.

Solitamente sulle bottiglie di vino c'è una etichetta frontale e una sul retro anche se non sono poche le cantine che applicano una sola etichetta frontale.

Oggi giorno l'estetica delle bottiglie è curata nei minimi particolari, le etichette, i colori e le forme spesso hanno il compito di attrarre lo sguardo e di incuriosire, ma quali sono i dati obbligatori sulle etichette del vino?

Le etichette del vino devono riportare alcuni dati fondamentali definiti in base alle norme in vigore e ai disciplinari di appartenenza, vediamo quali:

1: Volume: in pratica la quantità di vino contenuta nella bottiglia.

2: Grado alcolico: indica la quantità di alcol contenuta nel vino, viene espressa come % del volume. Il grado alcolico si misura ad una temperatura di 15°.

3: Denominazione: è una sorta di classificazione del vino, ad esempio DOC, DOCG, ICT ecc.

4: Annata di raccolta: è obbligatoria per alcune tipologie di vino come ad esempio DOC, DOCG, novelli, riserva o superiori. Non indica che il 100% del vino è di quell'annata, ma deve esserlo almeno per l'85%.

5: Informativa per i solfiti: per produrre vini (99.99%) si usano solfiti (anche per i vini biologoci), la dicitura "contiene solfiti" è obbligatoria per i vini con solfiti superiori a 10mg/L.

etichette-madeinvinoOvviamente molte cantine indicano in etichetta informazioni più commerciali come la cantina, il nome del vino, il sito internet, altri forniscono anche una breve descrizione del vino.

Sulle bottiglie proposte da Made in vino per le nostre degustazioni troverete inoltre una piccola etichetta riassuntiva con le indicazioni principali della degustazione e gli abbinamenti che proponiamo per il vino stesso.

Impara a degustare il vino per riconoscere e apprezzare al meglio il vino che bevi. Degusta Made in vino | il nuovo modo di bere vino.

Regala il sapore di un pensiero

Altri articoli che potrebbero interessarti:
Schema di abbinamento vino cibo
Esistono piccoli accorgimenti da seguire per scegliere il giusto vino da abbinare al vostro piatto, ad esempio odori e sapori del vino devono sposarsi con quelli del piatto. Assaggiare e conoscer...
Quando un vino è millesimato?
Spesso, quando si parla di spumanti o champagne, sentiamo il termine millesimato. Ma quando un vino è millesimato? Come avrete notato sulle bottiglie di spumante o champagne non viene solitamente...
Vini Liquorosi
I vini liquorosi sono vini ottenuti partendo da un vino base aromatico (Moscato, Malvasia, etc...) con aggiunta di alcol, acquavite di vino, mosto concentrato (mosto parzialmente disidratato)...
Futuro del Vino
Per il Futuro del Vino ISMEA ha esposto un'analisi dell'andamento del commercio estero per i primi otto mesi del 2013 in cui, in base ai dati ISTAT si evidenzia un quadro pari all'andamento 2012 con...

Lascia il tuo commento

Aggiungi il tuo avatar utilizzando il servizio gratuito Gravatar.COM


Codice di sicurezza
Aggiorna

Seguici su FacebookSeguici su TwitterGuardaci su YouTubeSeguici su Google+

impara a degustare

Scopri le nostre Formule di Degustazione!

Un mese di Prova di Piacere di Vino Un mese di prova de La Dolce Vita

Iscriviti alla newsletter per ricevere in regalo la "Scheda di degustazione AIS" , lo "Schema di abbinamento Cibo-Vino" e rimanere sempre aggiornato.

Regala del vino
Porta un amico
Contattaci