Il carrello è vuoto

Come degustare un vinoDegustare un vino, significa sottoporlo ad una serie di analisi sensoriali atte a definire e descrivere le caratteristiche organolettiche del vino.

Riconoscere le caratteristiche visive, olfattive e di sapore di un vino richiede da una parte una grande sensibilità e dall'altra una buona conoscenza tecnica e teorica del metodo di degustazione.

Per diventare degli eccellenti degustatori dovrete assaggiare quanti più vini possibile cercando ogni volta di riconoscere le diverse caratteristiche.

In tutto questo vi aiuterà Made in vino, tramite le nostre schede e video di degustazione online potrete esercitarvi e stupire i vostri amici!

La degustazione di un vino si articola in tre fasi distinte che colgono le diverse caratteristiche del vino:

esame-visivo ANALISI VISIVA esame-olfattivo ANALISI OLFATTIVA esame-gustativo ANALISI GUSTATIVA

L'esame visivo è la prima analisi a cui si sottopone il vino, per ottenere informazioni di carattere generale, che dovranno essere confermate o meno dalle analisi successive.
Le caratteristiche da valutare sono:
- Limpidezza
- Colore
- Consistenza
- Effervescenza

L'esame olfattivo è il secondo passaggio fondamentale nella degustazione del vino.
E' in questa fase che si colgono i diversi profumi del vino, rivelatori dei possibili abbinamenti, della tipologia di vino e, non ultimo, di eventuali difetti.
Le caratteristiche da valutare sono:
- Intensità
- Complessità
- Qualità
Una volta analizzati i profumi se ne fa una breve descrizione aiutandoci con profumi di sostanze comuni già note.

L'ultima fase è l'esame gustativo, che ci dà le indicazioni definitive sul vino: queste possono confermare o smentire quanto abbiamo percepito con le prime due analisi.
Le caratteristiche da valutare sono:
- Sensazioni Morbide
- Sensazioni Dure
- Corpo del vino
- Equilibrio
- Intensità
- Persistenza
- Qualità

Dopo aver eseguito le tre fasi di cui sopra si passa alle considerazioni finali, e in particolare alla valutazione dello stato evolutivo e dell'armonia complessiva del vino.

In futuro verranno fatti i dovuti approfondimenti, rimanete collegati e nel frattempo bevete vino! 

Regala il sapore di un pensiero

Altri articoli che potrebbero interessarti:
Come valutare la qualità nell’esame olfattivo?
Abbiamo ormai completato l'esame olfattivo, a questo punto manca la valutazione della qualità, che rappresenta una sintesi del giudizio relativo all'intensità e alla complessità precedentemente d...
Come si determina la persistenza gustativa?
Al completamento dell'analisi gustativa manca veramente poco, oggi parliamo di persistenza gustativa, o anche persistenza gustativa intensa (P.A.I.), un parametro che determina la struttura e la q...
La qualità gustativa del vino
La qualità gustativa rappresenta il riepilogo finale del giudizio su intensità e persistenza gusto-olfattiva e si percepisce espirando. Per valutarla è necessario far ricorso alle proprie espe...
In cosa consistono le sensazioni morbide nel vino
Stiamo arrivando alla fase finale della degustazione e cioè all'esame gustativo, durante questa fase si valutano diversi aspetti tra cui la morbidezza, data da zuccheri, alcoli e polialcoli e la ...

Seguici su FacebookSeguici su TwitterGuardaci su YouTubeSeguici su Google+

impara a degustare

Scopri le nostre Formule di Degustazione!

Un mese di Prova di Piacere di Vino Un mese di prova de La Dolce Vita

Iscriviti alla newsletter per ricevere in regalo la "Scheda di degustazione AIS" , lo "Schema di abbinamento Cibo-Vino" e rimanere sempre aggiornato.

Regala del vino
Porta un amico
Contattaci


Iscriviti alla newsletter per ricevere in regalo la "Scheda di degustazione AIS" , lo "Schema di abbinamento Cibo-Vino" e rimanere sempre aggiornato.